5 PASSI PER UN PIANO ALIMENTARE COSTRUITO SU SE STESSI.

PAROLE CHIAVE: ASCOLTO, STAGIONALITÀ, NATURALITÀ, MOVIMENTO, ENERGIA.

Come percorso di educazione alimentare intendo fare apprendere alcune regole da seguire a tavola attraverso un piano nutrizionale fatto di semplici nozioni e scandito da determinati step che ci permettono di condurre day-by-day un proprio piano alimentare.

Questo piano alimentare (non la chiamiamo dieta, please) deve rispecchaire il nostro stile di vita, ovunque ci si trovi, mantenendo la nostra vita sociale senza fare rinunce: pranzi fuori, aperitivi, cene al ristorante e break al bar possono continuare a riempire la nostra agenda senza compromettere il lavoro con il nutrizionista.

Ma quali sono questi step? Sono 5 ‘passi’ verso il ben-essere:

  1. Imparare ad ascoltare il nostro corpo e, attraverso la conoscenza dei cibi, riuscire a interpretare le nostre necessità nutrizionali senza dare troppa importanza al peso gli alimenti e delle porzioni, ma neppure al calcolo delle calorie: l’obiettivo è quello di raggiungere uno stato di ben-essere e il peso ideale per sentirci bene e fisiologicamente sani, come attestano i valori ematici.

  2. Nutrirsi di alimenti del nostro territorio e preferibilmente che abbiano subito poche variazioni genetiche nel tempo.

  3. Mangiare frutta e verdura di stagione e se possibile cibi integrali e poco raffinati, perchè più ricchi di principi nutritivi.

  4. Imparare a combinare bene i cibi per sentirsi meno gonfi, diminuire il livello di ritenzione idrica, sentirsi più leggeri e tornare al peso forma attivando sempre di più, dal punto di vista energetico, il nostro metabolismo e mantenendo un intestino libero e sgonfio.

  5. Muoversi di più facendo attività motoria e usando più “i nostri passi ” per scaricare le nostre tensioni quotidiane e migliorare il nostro metabolismo energetico e lo stato bio-umorale del nostro cervello .